Home » SPORT E SOSTENIBILITÀ IN BOCCONI

13/09/2018

By: 

Anthony Swain

SPORT E SOSTENIBILITÀ IN BOCCONI

Lundquist ne parlerà insieme a CONI, UEFA, Fondazione Vodafone, Lega B e il giornalista e scrittore Gianluca Nicoletti.

Appuntamento al 3 ottobre, dalle 12 alle 13.30,
in occasione del Salone della CSR e dell’Innovazione Sociale,
il più importante evento in Italia dedicato alla sostenibilità.

Sport è passione, è partecipazione, un elemento chiave di aggregazione sociale. Tocca la vita quotidiana di milioni di persone portando benefici innumerevoli: dalla salute fisica alla crescita personale, dal rispetto degli altri all’inclusione e lo sviluppo territoriale.

Lo sport è sempre stato utilizzato dalle aziende come leva di marketing per accrescere la propria visibilità (sponsorizzazioni, beneficienza etc.).

In questo momento storico in cui la sostenibilità sta evolvendo e diventando sempre più centrale nelle strategie aziendali, qual è la nuova prospettiva a cui il mondo dello sport e il mondo delle imprese stanno guardando? Qual potrebbe essere il nuovo ruolo che lo sport può avere per lo sviluppo sostenibile?

Nel contesto del Salone della CSR e dell’Innovazione Sociale, Lundquist propone una discussione su sport e sostenibilità insieme ad alcuni organizzazioni che stanno affrontando queste sfide in modo proattivo e quotidiano:

  • Teresa Zompetti, Strategia e Responsabilità Sociale, CONI
  • Patrick Gasser, Head of Football and Social Responsibility Unit, UEFA (intervento in inglese)
  • Federico Smanio, Responsabile Area Digital e Relazioni con i Tifosi, Lega Nazionale Professionisti Serie B
  • Gianluca Nicoletti, Giornalista e scrittore, Cervelli Ribelli

Parteciperà alla tavola rotonda anche Fondazione Vodafone.

I lavori saranno coordinati da Lundquist.

La partecipazione è gratuita. Per iscrizioni, clicca qui.

Quest’anno il Salone si ispira al viaggio in mare ed è dedicato a chi vuole cavalcare le onde della conoscenza, arrivare alla meta e ripartire più ricco di idee, condividere il cammino con nuovi compagni. Con la consapevolezza che la rotta può cambiare ma i valori rappresentano la bussola per tutte le organizzazioni responsabili. Decine di incontri, centinaia di relatori, migliaia di visitatori: chi viene al Salone può conoscere le imprese che hanno fatto della sostenibilità un driver strategico, incontrare molti giovani, contribuire a costruire il futuro della CSR. Due giorni intensi grazie a un ricco programma culturale, molti appuntamenti stimolanti, tante occasioni per fare networking.